Chi siamo

Le dimore di Ulisse sono quattro case vacanze ubicate nel centro storico di Lamezia Terme.

I nomi richiamano quattro donne dell’Odissea: Calipso, Penelope, Circe e Nausicaa che rappresentano l’accoglienza e l’ospitalità della casa, temi fondanti dell’opera di Omero. Il nostro costante impegno e piacere sarà ricreare un ambiente familiare per tutti gli amici che avremo la gioia di incontrare da ogni parte del mondo.

Offriamo diverse soluzioni di affitto con pacchetti di affitto settimanale o affitto mensile, servizio di Bed and Breakfast o affitta camere.

L’appartamento Calipso è su Corso Numistrano, la più elegante e suggestiva via del centro storico della città, su cui si affacciano, da entrambi i lati, antichi palazzi nobiliari ottocenteschi. Il corso è animato da numerose attività commerciali, locali e rinomate caffetterie, luoghi del tradizionale ritrovo serale, di concerti musicali live e della movida giovanile.

Il Corso Numistrano, insieme alla adiacente piazza Mercato Vecchio e Via San Giovanni, costituisce il cuore pulsante della vita culturale di Lamezia per la presenza di importanti luoghi d’interesse storico tra cui:

  • La Cattedrale di San Pietro e Paolo, ricostruita in stile barocco dopo il terremoto del 1638 e rinomata in tutta la regione per l’annuale festa dei santi patroni della città.
  • Il Complesso monumentale di San Domenico, comprendente la Chiesa di epoca medievale, l’ex Convento dei frati, ora sede del Museo archeologico, e il Chiostro, utilizzato per svariati eventi di rilevanza nazionale quale Comix.
  • Adiacente al Complesso si trova l’antico Teatro Umberto, che ospita rassegne cinematografiche e i concorsi musicali dell’A.M.A. Calabria, che ha sede anch’essa su Corso Numistrano.
  • Il Palazzo Nicotera, sede della Biblioteca comunale, della Casa del libro antico e della rassegna culturale Trame.
  • I ruderi della porta di Sant’Antonio, che secondo alcune testimonianze rappresentava la porta d’ingresso dell’antica città, e la Basilica di Sant’Antonio con l’annesso Convento dei frati minimi, famosa per il culto del Santo, antico protettore dei lametini, in onore del quale, nel mese di giugno, si svolge la tradizionale festa di tre giorni e una tra le fiere più grandi e rinomate della Calabria.

Dal corso, con una breve passeggiata a piedi, si arriva ai ruderi del castello Normanno-Svevo che fu fatto costruire verso la metà dell’XI secolo dai Normanni per difendere la piana di Sant’Eufemia dagli eventuali incursori e successivamente fu fatto ampliare da Federico II. Dal lato opposto si snoda Corso Giovanni Nicotera, arteria centrale e centro commerciale della città, con il Teatro Grandinetti, che ospita interessanti stagioni teatrali, cinematografiche e concertistiche e il vecchio Edificio scolastico, costruito in parte sull’area dell’antica cattedrale romanica, andata poi distrutta.

Da Piazza Mazzini (Piazza d’Armi) si dirama Via Santa Maria Maggiore dove sono ubicati gli appartamenti Penelope, Circe e Nausicaa.

La piazza è il principale snodo stradale della città, luogo di importanti attività commerciali, ristoranti e bar. È anche capolinea della Stazione degli autobus; dista 100 metri da Corso Nicotera e da essa si raggiunge facilmente a piedi il Tribunale, l’area delle scuole, adibite spesso a vari concorsi nazionali, e la stazione dei treni di Nicastro.

Da Piazza Mazzini, inoltre, è possibile raggiungere facilmente in 10 minuti, con l’automobile, le Terme di Caronte e la costa del mar Tirreno, con i suoi lidi e ruderi medievali quali la torre dei cavalieri di Malta e le torri cavallare costiere.

Le dimore di Ulisse distano 12 chilometri dalla stazione centrale dei treni e dall’aeroporto internazionale di Lamezia Terme.